RECENSIONE

Li Jingren

LE ASSOCIAZIONI DEI FEDELI CRISTIANI IN CINA

Storia e contesti della diocesi di Xianxian

Quaderno 4096

pag. 406 - 407

Anno 2021

Volume I

20 Febbraio 2021
Voiced by Amazon Polly

Il volume è la rielaborazione di una tesi dottorale in Diritto canonico e presenta diversi motivi di interesse: culturale, storico, pastorale, giuridico. È opera di un sacerdote cinese e fa uso preponderante di fonti e bibliografia in cinese.

Nella prima parte l’autore studia il fenomeno associativo nella storia della Cina. Ne esamina gli elementi fondanti nella prospettiva del confucianesimo, del buddismo e del taoismo; poi passa in rassegna le quattro principali tipologie di associazioni nella tradizione cinese: di carattere religioso, dei letterati, di natura caritativa e di concittadini.

Su questo sfondo si inserisce la seconda parte, dedicata alla storia delle associazioni di fedeli nella Chiesa cattolica in Cina. Molto ricca è la sezione sulle associazioni fondate e diffuse nei secoli XVII e XVIII, durante le dinastie Ming e Qing, a seguito dell’opera dei missionari europei, a cominciare da Matteo Ricci. Alcune di esse sono avviate direttamente dai missionari sul modello delle associazioni o confraternite occidentali, altre sono fondate da cattolici cinesi convertiti.

Da buon canonista, l’autore legge con attenzione gli Statuti di queste associazioni, ne rileva le finalità, sia di formazione religiosa sia di evangelizzazione sia di carità operosa. Interessante è l’identificazione di grandi missionari gesuiti – come Alfonso Vagnoni, Lazzaro Cattaneo, Francesco Brancati ecc. – che con la loro attività o con scritti importanti – in particolare Diego de Pantoja e Giacomo Rho – ispirano la visione religiosa e morale che è alla base di alcune fra le più importanti di tali associazioni. Anche questo è un campo in cui si esercita l’«inculturazione» del cattolicesimo nel mondo cinese.

Ampia è pure la sezione dedicata alle associazioni cattoliche nel XX secolo, con due capitoli principali. Il primo, sull’Azione Cattolica cinese, descrive le difficoltà delle sue origini, con i problemi conseguenti all’impostazione colonialista delle missioni dopo le guerre dell’Oppio e con la concorrenza delle associazioni giovanili protestanti; poi mette in rilievo l’opera di mons. Celso Costantini, sia nel contesto del Primo Concilio cinese (1924), sia nel promuovere lo sviluppo dell’Azione Cattolica e l’approvazione dei suoi Statuti (1932). Purtroppo, già con la guerra sino-giapponese e l’assassinio del suo primo presidente, Lu Bohong (1937), e poi con la Seconda guerra mondiale, l’Azione Cattolica verrà presto praticamente distrutta. Al suo posto, l’internunzio mons. Antonio Riberi cercherà di promuovere la Legio Mariae, a cui è dedicato il secondo capitolo. Fondata alla fine degli anni Trenta da p. William autore McGrath, essa avrà negli anni Quaranta una diffusione straordinaria. Ma con l’avvento del regime comunista e il suo scontro con la Chiesa cattolica, verrà perseguitata e distrutta nei primi anni Cinquanta.

Nel contesto della graduale ripresa della vita della Chiesa dopo la morte di Mao Zedong e la fine della Rivoluzione culturale (1976), nonostante il permanere di molte difficoltà, si fa strada l’influsso del Concilio Vaticano II. Inizia così una nuova fase della storia dell’associazionismo cattolico. A questo proposito, l’autore, per mancanza di più ampia documentazione, si limita a presentare le esperienze della diocesi di Xianxian, a cui appartiene. Riesce tuttavia a delineare alcune questioni rilevanti dal punto di vista pastorale e canonico per le prospettive dell’associazionismo: ad esempio, la positiva valutazione nella società cinese delle iniziative caritative; la partecipazione femminile; la necessità della precisazione degli Statuti e dei rapporti con la gerarchia per orientare l’impegno religioso e missionario delle associazioni di natura più «carismatica», e così via.

L’autore insiste molto sul fatto che sia i rapporti diplomatici fra la Santa Sede e la Cina sia la riconciliazione interna della Chiesa in Cina sono premesse di grande importanza perché l’associazionismo dei cattolici possa svilupparsi come desiderato e svolgere il suo ruolo essenziale nella missione della Chiesa e nella società.

LI JINGREN
Le associazioni dei fedeli cristiani in Cina. Storia e contesti della diocesi di Xianxian
Città del Vaticano, Urbaniana University Press, 2020, 224, € 20,00.

Acquista il Quaderno