I GESUITI IERI E OGGI

Quaderno 4035-4036

pag. 311 - 317

Anno 2018

Volume III

4 agosto 2018

ABSTRACT – Il fondatore del Foglio, Giuliano Ferrara, ha scritto spesso sul Papa gesuita, il «primo Papa gesuita». L’immagine che la cultura corrente ritiene della Compagnia e degli uomini da essa formati, quella del «gesuitismo» però, è un’immagine distorta, nella misura in cui risale a storiche polemiche degli ultimi due secoli nelle quali i gesuiti sono stati attori e lottatori, e non si confronta con le fonti e le direttive autentiche alle quali la Compagnia guarda come al suo fondamento.

E così anche l’immagine della Compagnia disegnata normalmente da Ferrara è presa a piè pari da Pascal delle Provinciales, arricchita da molti riferimenti all’attualità e depurata dall’acrimonia contro i gesuiti onnipresente in quel celebre testo. Un’immagine stancamente ripetuta dalla storiografia illuministica e liberale, che non tiene conto del fatto che l’interpretazione pascaliana, già a suo tempo ideologicamente viziata, non può essere presentata fuori del suo contesto, come se l’essere gesuiti fosse un’immobile categoria dello spirito e non una realtà vivente, condizionata, di volta in volta, dalla storia corrente.

La Compagnia è viva. Lo dimostrano pagine come quelle di Ferrara e quelle stesse di non pochi che tengono in vita il mito antigesuitico e l’attribuzione alla Compagnia di Gesù di fatti e misfatti, come se si trattasse di un motore occulto e minaccioso al di sotto del libero svolgimento delle attività umane. Lo dimostrano le numerose università da essa dirette, nelle quali si formano in varie discipline clero, religiosi, cattolici e non cattolici. Lo dimostra la sua non trascurabile presenza nei media e, in molti Paesi, il suo potenziato impegno per i poveri e gli oppressi. Lo dimostra la sua opera culturale e pastorale in tutta la Chiesa che, se dai laici è pregiudizialmente valutata con la corta ottica della politica, è apprezzata dai credenti qual è e vuole essere: espressione di fede nel mistero di Cristo e servizio silenzioso nel sacerdozio ministeriale nella santa Chiesa. Il resto è polemica.

*******

THE JESUITS YESTERDAY, AND TODAY

The founder of the Foglio italian newspaper, Giuliano Ferrara, has often written about the Jesuit Pope. This article focuses on certain judgments on the purpose and methods of “jesuitism” borrowed from the Provinciales by Pascal. It points out that Ferrara presents once again an image of the Society of Jesus wearily repeated by the illuministic and liberal historiography, which does not take into account that Pascal’s interpretation was already ideologically compromised at the time, cannot be presented outside its context, as if the fact of being a Jesuit was a static category of the spirit and not a living reality, conditioned, from time to time, by current history.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4035-4036.

Acquista il Quaderno