GESUITI ED EDUCAZIONE IN CINA

La lezione di Ma Xiangbo, grande educatore e statista cattolico

Quaderno 4078

pag. 377 - 387

Anno 2020

Volume II

16 Maggio 2020
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo. Nella riflessione su cosa possa essere un cattolicesimo cinese e su come attivare una conoscenza reciproca tra culture diverse, emerge l’esperienza di Ma Xiangbo (1840-1939), una figura di grande rilievo per la cultura cinese nella seconda metà del XIX secolo e nei primi decenni del XX.

Perché l’articolo è importante?

L’articolo traccia un profilo di Ma Xiangbo. Ma si forma in gioventù nel Collège Saint Ignace dei gesuiti a Shanghai, dove assimila i princìpi educativi della pedagogia della Compagnia di Gesù. Divenuto sacerdote gesuita e preside del Saint Ignace, uscirà dalla Compagnia di Gesù in disaccordo con gli atteggiamenti «colonialisti» dei gesuiti francesi, ma fonderà in collaborazione con loro la famosa Università «Aurora» di Shanghai e poi altre importanti università, lasciando un’eredità ispirata allo sviluppo della creatività, del pensiero critico, del ragionamento etico e della responsabilità sociale.

In particolare l’articolo descrive il triplice influsso su Ma Xiangbo del metodo pedagogico della Compagnia. In primo luogo, i gesuiti sottolineavano che l’istruzione è un elemento essenziale dello sviluppo sociale sostenibile. In secondo luogo, l’educazione dei gesuiti metteva in risalto gli studi classici e l’integrazione di tutta la persona. In terzo luogo, Ma fu profondamente influenzato dall’accento che i gesuiti ponevano sulla scienza.

Dall’«Aurora» a Fudan, e dall’Accademia cinese a Fu Jen, Ma Xiangbo ha cercato di integrare la cultura cinese e quella occiden­tale, le arti liberali e le scienze, e il suo pensiero educativo è stato caratterizzato da elementi tradizionali e liberali che sottolineavano il valore intrinseco dell’insegnamento e dell’apprendimento incen­trato sullo studente e gli studi interdisciplinari, multidisciplinari.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • In che senso il sistema di istruzione immaginato da Ma Xiangbo può essere un interessante modello da considerare per il sistema educativo della Cina contemporanea?

***

JESUITS AND EDUCATION IN CHINA. The lesson of Ma Xiangbo, an important catholic educator and statesman

In the second half of the 19th century, and the first decades of the 20th, Xiangbo is a figure of great importance for Chinese culture. He was trained in his youth at the Jesuit College, Saint Ignace in Shanghai, where he embraced the educational principles of integral personal formation which are characteristic of the Society of Jesus’ pedagogy. Having become a Jesuit priest and dean of Saint Ignace, he left the Society of Jesus following a disagreement with the “colonialist” attitudes of the French Jesuits, but in collaboration with them he founded the famous “Aurora” University in Shanghai and other important universities followed, leaving a legacy inspired by the development of creativity, critical thinking, ethical reasoning and social responsibility. This legacy can also be valuable for the renewal of higher education in contemporary China.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4078.

Acquista il Quaderno