SAN JOHN HENRY NEWMAN: FEDE, SANTITÀ E IMMAGINAZIONE

Quaderno 4064

pag. 163 - 176

Anno 2019

Volume IV

19 Ottobre 2019
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo. Sull’orizzonte della vocazione universale alla santità sorge la vita bella, ma travagliata, di John Henry Newman, beatificato nel 2010 e canonizzato lo scorso 13 ottobre.

Perché l’articolo è importante?

A prima vista potrebbe sembrare che il cardinale Newman, sa­cerdote e celibe, appartenga al cerchio dei «soliti sospetti» clericali che vengono promossi alla gloria degli altari. Ma tutta la sua vicenda ne ha fatto in realtà un caso speciale. A pensarci bene, la santità di Newman chiede un «am­pliamento della mente», un uso dell’immaginazione che sia anche veramente cristiano. Richiede di essere «immaginifici».

L’articolo è dunque importante perché si sofferma – proponendo tre possibili livelli di lettura – su un aspetto particolare della biografia, delle opere letterarie e della spiritualità di Newman: il nesso tra fede, santità e immaginazione. Nei suoi sermoni, inni e romanzi cercò di immaginare, e di far immaginare ad altri, cosa fosse la beatitudine futura. Inoltre ritenne sempre che la fede fosse strettamente collegata alla santità e ad una speciale immaginazione plasmata da Cristo. Il suo motto cardinalizio, Cor ad cor loquitur («il cuore parla al cuore»), riassume poeticamente questa sua visione immaginifica, che ci spinge a credere e ad agire da cristiani oggi.

Nell’articolo emerge chiaramente che la santità, secondo Newman, non riguarda innanzitutto le opere buone compiute, ma è in fondo frutto di un modo di immaginarsi Dio, se stessi, gli altri e il cosmo: «Le opere buone […] sono i mezzi, con l’aiuto della grazia di Dio, per rafforzare ed evidenziare quel principio di santità che Dio ha messo nel cuore e senza il quale […] non possiamo vedere Dio». Per questo Newman ha scritto che «di solito il cuore si raggiunge non at­traverso la ragione, ma attraverso l’immaginazione».

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • In che modo l’immaginazione può generare, alimentare e sostenere la vita di fede?
  • Come si è sviluppato il rapporto tra fede e immaginazione nella spiritualità di san John Henry Newman?

***

SAINT JOHN HENRY NEWMAN: FAITH, HOLINESS, AND IMAGINATION

On the horizon of the universal vocation to holiness rises the beautiful but troubled life of John Henry Newman, beatified in 2010 and canonized on October 13, 2019. His holiness is credible precisely because of the relationship that he presents with the imagination. In his sermons, hymns and novels he tried to imagine, and to make others imagine, what future bliss could be. In addition, he always believed that faith was closely linked to holiness and an imagination shaped by Christ. His motto as a cardinal, Cor ad cor loquitur, poetically sums up his imaginative vision, which leads us to believe and to act as Christians today.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4064.

Acquista il Quaderno