(iStock.com/showcake)

RISCHI DELLA VITA RELIGIOSA

Quaderno 4092

pag. 557 - 569

Anno 2020

Volume IV

19 Dicembre 2020
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo. Il libro di dom Dysmas de Lassus, Risques et dérives de la vie religieuse, presenta un’indagine accurata – svolta peraltro da un’eremita – su alcune derive della vita religiosa, dando la parola alle vittime, ma cercando soprattutto di evidenziare le «strutture di abuso» che le hanno rese possibili, guardandosi dalla tentazione di attribuirle alla «mela marcia di turno».

Perché l’articolo è importante?

L’articolo, muovendo dal libro, conferma la necessità di una simile indagine, vista la presenza di tali problematiche in ogni tipo di comunità – non solo religiose – e nelle situazioni più diverse. Si tratta di alcuni «virus» ricorrenti che, se non identificati e contrastati, possono diventare mortali. Essi non sono sempre facili da riconoscere, perché si pre­sentano, come direbbe sant’Ignazio di Loyola, «sotto l’apparenza di bene».

L’articolo ne esamina alcuni: l’uso strumentale dell’autorità, vissuta come un privilegio; la struttura e la conseguente mentalità piramidale; la dialettica tra superiore e comunità, in cui non è ammessa una comunicazione a doppio senso. Da queste strutture nascono le condizioni per l’abuso che, ­come ricorda sovente il Papa – può essere «sessuale», ma è sempre comunque «di potere e coscienza».

La tesi è che il primo passo per la guarigione da queste derive è prenderne atto. Poi, arriva l’urgenza dell’ascolto del dolore, che richiede una preparazione non solo intellettuale. Il mancato ascolto delle vittime da parte delle autorità ecclesiastiche provoca un dolore ancora più grave della violenza subita. Scrive dom Dysmas : «Ho sentito da parte loro questa terribile frase: “Non so più chi sono”. È totalmente anormale! Ci sono alti e bassi, nella vita religiosa (come in tutte), ma quando si dice che non si trova più il senso della vita, l’urgenza della situazione dovrebbe balzare agli occhi».

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • Perché tanta insistenza sugli aspetti malati della vita religiosa?
  • Se persone che parlano in nome di Dio mentono, quale fiducia accor­dare al Dio che rappresentano?

***

RISKS OF RELIGIOUS LIFE
The recently published book by Dom Dysmas de Lassus, Risques et dérives de la vie religieuse, is the fruit of a long and manifold collaboration at various levels (theological, canonical, psychological, and sociological). The volume presents an accurate investigation of some of the trends of religious life, gives the floor to victims, but above all seeks to highlight the «structures of abuse» that have made them possible, while guarding against the temptation to attribute them to the «rotten apple of the moment». The presence of such problems in every type of community – not only religious – and in the most diverse situations confirms the urgency and necessity of such an investigation. According to the authors, through this way it also becomes possible to identify the immune defenses that allow religious communities to remain in good health, while continuing to embody the charism they have received.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4092.

Acquista il Quaderno

Abusi di autorità nella chiesa

Un tema per lo più inesplorato La Chiesa si è a più riprese occupata del tema degli abusi, anche in tempi recenti, sia a livello di riflessione che di provvedimenti e protocolli operativi[1]. Tuttavia la rilevanza del tema ha riguardato...