(AP Photo/Alessandra Tarantino)

L’ECONOMIA DI FRANCESCO E I GIOVANI

Quaderno 4092

pag. 531 - 544

Anno 2020

Volume IV

19 Dicembre 2020

Il contesto dell’articolo. Dal 19 al 21 novembre 2020, durante l’evento «The Economy of Francesco», papa Francesco ha invitato i giova­ni economisti di tutto il mondo a incontrarsi per riflettere su come «cambiare l’attuale economia e dare un’anima all’economia di do­mani». 

Perché l’articolo è importante?

L’autore sottolinea innanzi tutto che se vogliamo che «l’economia di Francesco» non resti uno slogan vuoto, i giovani economisti, credenti e non, dovrebbero affrontare con coraggio i problemi che riguardano la loro disciplina. A partire dalla pertinenza degli attuali indicatori di povertà, concentrazione della ricchezza e reddito disponibile fino a teorie apparentemente indiscutibili come quella del «trickle-down», e a veri e propri miti, come quello della «mano invisibile».

La tesi dell’articolo è che i quattro princìpi enunciati dal Papa nell’Evangelii gaudium possono essere un’interes­sante fonte di ispirazione anche per gli economisti. Con un criterio unificatore: «Tutto è collegato». L’economia non può più essere praticata come disciplina isolata dal resto del campo accademico: deve ascoltare l’etica, la sociologia, la storia, il diritto e le scienze politiche, come pure la fisica, la biologia, e persino la teologia.

Infine, l’articolo dedica ampio spazio all’esperienza «Alleanza Donna Madre Terra», un’iniziativa lanciata da giovani economisti brasiliani che si pone l’obiettivo di eliminare la disuguaglianza di genere, considerata uno dei maggiori ostacoli alla sviluppo sostenibile e alla riduzione della povertà nel mondo. «L’economia di Francesco» presuppone dunque il rafforzamento di un’agenda globale per difendere il diritto alla terra, la sovranità sulle risorse genetiche, la costruzione di alleanze locali per la produzione e la commercializzazione del cibo e il superamento delle disuguaglianze che limitano il pieno sviluppo delle capacità delle donne.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • Quali caratteristiche dovrebbe avere un’economia in grado di saper ascoltare «il grido della terra e dei poveri»?
  • Perché abbiamo bisogno dell’Alleanza Donna Madre Terra?

***

THE ECONOMY OF FRANCIS AND YOUNG PEOPLE
During The Economy of Francis event, the Pope invited young economists from around the world to meet to reflect on how to «change the current economy and give a soul to the economy of tomorrow». Following the Pope’s call, the author of this article makes suggestions to young students of economics today, who tomorrow will become the decision makers capable of reversing the present course, about what should be their approach. In his article, Giraud lists the four points indicated by Pope Francis as virtuous models and dedicates ample space to the experience known as the Alleanza Donna Madre Terra (Alliance Woman Mother Earth), an initiative that aims to eliminate gender inequality, considered as one of the greatest obstacles to sustainable development and poverty reduction in the world.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4092.

Acquista il Quaderno