(unsplash@element5digital)

L’ELEZIONE DEL 46° PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D’AMERICA

Quaderno 4090

pag. 368 - 383

Anno 2020

Volume IV

21 Novembre 2020
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo. La mattina del 7 novembre, il democratico Joe Biden è stato eletto 46° Presidente degli Stati Uniti. È stata una vittoria sofferta e contestata dal presidente uscente Trump, che porta con sé uno strascico di polemiche e di ricorsi giudiziari. Uno strascico comunque destinato a chiudersi in qualche modo il 20 gennaio 2021, quando è previsto il cosiddetto Inauguration day.

Perché l’articolo è importante?

Prendendo atto di trovarsi ad analizzare le elezioni più impreve­dibili e bizzarre della storia americana, ma anche – e questo è il dato più significativo – le più partecipate, l’articolo cerca di accompagnare questo tempo di transizione ipotizzando le opzioni e le sfide politiche ora di fronte al presidente eletto.

La presidenza Biden si trova senz’altro alle prese con un Paese da cambiare. Nel suo primo discorso, egli ha richiamato tutti all’unità e alla concordia nazionale e ha fatto riferimento anche ad alcuni punti importanti del suo programma di governo: la lotta alla pandemia, le misure contro la recessione, il clima e il razzismo. E la politica interna degli Usa sembra in effetti essere destinata a mutare con la nuova amministrazione.

Differente il discorso per la politica estera. In ambito internazionale, Trump, sospinto dal nazionalismo di America first, in quattro anni ha capovolto l’internazionalismo interventista delle precedenti amministrazioni, che, seppure in modo con­troverso, avevano consolidato la leadership statunitense in ogni parte del mondo. Su alcune questioni o temi Biden potrà intervenire e attivare nuove soluzioni; su altre però questo sarà più difficile. Sulle questioni internazionali più urgenti e complicate, come il Medio Oriente, Biden accetterà senza troppi problemi le soluzioni avviate da Trump. Va ricordato, infatti, che negli Usa le scelte fondamentali di natura strategica possono essere gestite solo limitatamente da chi detiene il potere in un determinato periodo.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • Quali sono le sfide di politica interna ed estera che attendono il presidente eletto Biden?

***

THE ELECTION OF THE 46TH PRESIDENT OF THE UNITED STATES OF AMERICA

On the morning of November 7, Democrat Joe Biden was elected 46th President of the United States. It was a painful victory, which brings with it a trail of controversy and judicial appeals. It was Pennsylvania, with its 20 representatives that secured the presidency of the United States for Biden, allowing him to go beyond the «magic number» of 270 by three. In his first speech as President-elect, Biden called everyone to unify and for national harmony and also referred to some important points in his government program, which are the fight against the pandemic, measures against recession, the climate and racism.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4090.

Acquista il Quaderno