Papa Francesco in Myanmar. Foto: Antonio Spadaro

L’ACCORDO TRA CINA E SANTA SEDE

Quaderno 4039

pag. 8 - 21

Anno 2018

Volume IV

6 ottobre 2018

ABSTRACT – Il 22 settembre 2018 è stato firmato un accordo provvisorio tra la Repubblica popolare cinese e la Santa Sede. Non si tratta della conclusio­ne di un processo, ma del suo reale avvio, che dovrà essere imple­mentato anche attraverso strumenti di verifica ed eventualmente di miglioramento.

Se fino a oggi molta parte del dibattito ecclesiale era presa dai dissidi e dalle tensioni interne, ora – grazie a questo primo accordo – possiamo concentrarci meglio sulle sfide pastorali positive. Alcune tra queste sono già state illustrate nel corso degli ultimi due anni sulla rivista La Civiltà Cattolica in ben oltre 20 articoli sull’argomento.

  • La sfida spirituale. La Cina sta cambiando rapidamente e affronta sfide diverse rispetto al passato. Sappiamo che negli ultimi 10 anni essa ha conosciuto un’economia in rapida espansione, che ha attirato l’attenzione della comunità internazionale. In questo cambiamento economico, la società e il popolo cinese sono alla ricerca di un senso da dare all’esistenza attraverso diverse tradizioni e discipline. La «via cristiana» di tale ricerca è un tema di attualità nel dibattito sociale, politico ed educativo nel Paese.
  • La sfida «politica». La Chiesa cattolica cinese è pure chiamata a ridefinire il suo ruolo e le sue relazioni con il Partito comunista e con la sua ideologia. Questo non significa che la Chiesa debba necessariamente condividere la politica e i valori del Partito, ma piuttosto che essa deve trovare soluzioni per continuare la sua mis­sione e il suo ministero in Cina.
  • La sfida delle divisioni interne. Ricordiamo anche che ci sono state molte tensioni tra la comunità cosiddetta «ufficiale» e quel­la «non ufficiale». Le sofferenze vissute non possono però non dare frutti per un futuro di riconciliazione. Entrambe le comu­nità oggi sono chiamate a una nuova fase perché il Vangelo sia predicato più efficacemente in Cina.
  • La sfida della «sinizzazione». Poiché la Cina ha caratteristiche proprie, la Chiesa cattolica cinese è chiamata a essere pienamente cattolica e pienamente cinese, in modo da inculturare i suoi in­segnamenti e i valori del Vangelo. Può essere utile a tale riguardo una riflessione sul passato. Ri­cordiamo che per il cristianesimo è stato fondamentale abbracciare la propria missione universale, al di là dell’originaria esperienza e cultura giudaica, e immergersi profondamente nella cultura gre­ca. Il cristianesimo è pensato in categorie greche. Che cosa potrà signifi­care pensarlo in categorie cinesi? In questo ambito prende senso la riflessione teologica. Nel con­testo del confucianesimo e del taoismo tradizionali, la teologia cerca di collegare strettamente tra loro la grande tradizione del pensiero e della sensibilità cinese con il cristianesimo.

***

THE AGREEMENT BETWEEN CHINA AND HOLY SEE

On September 22, 2018, a provisional agreement was signed between the People’s Republic of China and the Holy See. It is useful to comprehend this agreement as a harmonious chord, the opening notes of a composition to be further developed. Therefore, it is not the conclusion of a process, but its actual commencement, which has to be implemented through mechanisms for verification and improvement. This article intends to present the development of relations between China and the Holy See that have allowed the agreement to come about and, in particular, Francis’ approach to the Chinese question. In addition to clarifying its meaning, we also offer some possible perspectives and positive challenges for the future on a spiritual, political and cultural level.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4039.

Acquista il Quaderno

Fiducia per il cammino della Chiesa in Cina

ABSTRACT – Con il suo Messaggio «ai cattolici cinesi e alla Chiesa univer­sale» del 26 settembre scorso, è stato il Papa stesso, cioè la voce più autorevole, a spiegare il significato del recente accordo firmato il 22 settembre scorso a...

Messaggio ai cattolici cinesi e alla Chiesa universale

Riportiamo il testo completo del «Messaggio di papa Francesco ai fedeli cinesi e alla Chiesa universale», pubblicato il 26 settembre scorso. Il Pontefice comunica di aver deciso di concedere la riconciliazione ai rimanenti sette vescovi «ufficiali» ordinati senza mandato pontificio,...

Cina e Santa Sede: il senso di un accordo

La Sala stampa vaticana ha da poco comunicato la firma di un accordo provvisorio tra la Repubblica popolare cinese e la Santa Sede. Un passo storico, ma non la conclusione di un processo: si tratta del suo avvio, che dovrà...

«Nell’anima della Cina»

Lo scorso 18 novembre, presso la sede de «La Civiltà Cattolica», ha avuto luogo la presentazione del volume «Nell’anima della Cina. Saggezza, storia, fede»[1]. Sono intervenuti il presidente del Consiglio, on. Paolo Gentiloni, p. Federico Lombardi e il prof. Romano...