Pietro del Pollaiolo - "Prudenza".

LA PRUDENZA

Una virtù scomparsa?

Quaderno 4105

pag. 11 - 22

Anno 2021

Volume III

3 Luglio 2021
Voiced by Amazon Polly

Nell’immaginario odierno la prudenza è associata soprattutto a un procedere lento e circostanziato (come nel caso della guida automobilistica) o a una indecisione di fondo per evitare rischi o, peggio ancora, a una forma di viltà o di pavidità che impedisce di prendere posizione. Valutazioni che sono in gran parte eredità del pensiero moderno.

Per gli antichi invece la prudenza era considerata la virtù più bella a disposizione dell’uomo e guida di tutte le altre (auriga virtutum), perché consente di riconoscere l’obiettivo fondamentale della vita nella situazione concreta, ma soprattutto individua i mezzi adeguati per poterlo conseguire. I greci la indicavano con phronēsis (saggezza), un termine che faceva originariamente riferimento al diaframma (frēn), sede del respiro, del sentire e dell’attività conoscitiva propria dell’anima, la dimensione più intima dell’uomo. La persona saggia ha la ragione in buona salute e perciò può governare se stessa. Per Aristotele, il compito della saggezza è di educare la sensibilità, l’energia indispensabile per compiere il bene (Topica, V, 8; 138 b 2-5): è il compito essenziale della ragione pratica (Etica Nicomachea, VI, 5). Per questo la saggezza è il perno della vita morale, perché scopo di questa disciplina, aggiunge sempre Aristotele, non è di conoscere il bene, ma di essere buoni. Cicerone traduce…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4105.

***

PRUDENCE. A vanished virtue?

In the contemporary collective imagination, prudence is not held in high regard. In fact, it is mostly considered synonymous with cowardice and a tendency to compromise. For the ancients, on the other hand, it was the finest virtue available to humans and the guide for all others (auriga virtutum,) because it enabled them to recognize the fundamental objective of life and the appropriate means to achieve it. The article presents prudence’s characteristics, referring to the one author who to date left us the most complete and articulate treatment, namely St Thomas. The article then goes onto highlight the progressive neglect and devaluation of prudence in the course of modernity, and the serious consequences for the very justification of moral discourse.

Acquista il Quaderno

La giustizia

Tra le virtù cardinali (prudenza, giustizia, fortezza, temperanza), la giustizia è di fatto l’unica attualmente oggetto di indagine da parte della riflessione filosofica, grazie soprattutto alla sua riproposizione a opera del neocontrattualismo. Questo è un tentativo di presentare la problematica...