Photo by Julia Koblitz on Unsplash

COVID, FEDE E FALLIBILITÀ DELLA SCIENZA

Quaderno 4118

pag. 105 - 119

Anno 2022

Volume I

15 Gennaio 2022
Voiced by Amazon Polly

«Questi ultimi due anni hanno svelato che il dibattito “scienza contro fede” non è una dissertazione ideologica astratta, ma una falsa contrapposizione che ha conseguenze disastrose nel mondo reale»: così scriveva l’opinionista Tish Harrison Warren in un articolo sul New York Times. Ella traeva questa conclusione dai risultati di una ricerca che mostra come negli Stati Uniti i cristiani evangelici siano una delle comunità meno vaccinate contro il Covid-19. Come dire che la sfiducia nei confronti della scienza presente in quella comunità, che si traduce in diffidenza per i vaccini, obbedisce alla percezione del bisogno di scegliere tra scienza e fede.

Ma la contrapposizione tra fede nella scienza e fede nella religione ha implicazioni che vanno oltre la sfiducia nei vaccini. È la prova di una visione fallace di ciò che è la scienza e di ciò che essa può promettere. Questo malinteso è molto diffuso non soltanto tra quanti sono scettici nei confronti della scienza, ma anche, e forse ancora più pericolosamente, tra coloro che l’abbracciano in modo troppo frettoloso. Quando la scienza non riesce a essere all’altezza di una affidabilità esagerata, questo fallimento non fa che alimentare lo scetticismo nei suoi confronti. Così, per esempio, se l’accettazione del vaccino viene legata troppo strettamente alla scienza, può accadere che la diffidenza verso di esso, originariamente sorta da motivazioni sociali o politiche, finisca per accrescere lo scetticismo della gente nei confronti della scienza in quanto tale.

Quando ci rendiamo conto che questo malinteso è possibile, cogliamo implicazioni che possono portarci a riconsiderare il modo in cui argomentiamo a favore della scienza, per esempio quando difendiamo l’uso dei vaccini. Ma esse possono anche costringerci a considerare più da vicino la tentazione di fare della scienza, o della fede, un baluardo contro la nostra fondamentale, e umana, paura dell’incertezza…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4118.

***

COVID, FAITH, AND THE FALLIBILITY OF SCIENCE

The no vax and conspiracy theory proponents uphold a misconception of what science is all about, as well as what it can deliver. When science fails to live up to its supposed infallibility, it only fuels further skepticism. In addition to reconsidering how we argue in favor of science, as in the case of promoting vaccines, it is worth taking a closer look at how we try to use science or faith as bulwarks against our fundamental human fear of uncertainty.

Acquista il Quaderno