RECENSIONE

RICOSTRUIAMO LA POLITICA

Orientarsi nel tempo dei populismi

Quaderno 4053

pag. 299 - 300

Anno 2019

Volume II

4 maggio 2019

L’impegno politico è un compito permanente e sempre attuale nelle nostre società che vogliono essere democratiche. Papa Francesco ha dedicato il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace all’inizio di quest’anno alla «sfida della buona politica». I vescovi francesi nel 2016 hanno indirizzato a tutti i cittadini del loro Paese un interessante documento intitolato: «Ritrovare il senso del politico in un mondo che cambia». I credenti si pongono perciò continuamente la domanda di come formarsi e come formare le giovani generazioni per assumere questo impegno nel mutare delle situazioni.

Oltre trent’anni fa, mentre l’esperienza della Democrazia Cristiana si avviava al tramonto, questa domanda se l’erano posta p. Bartolomeo Sorge e molti altri, aprendo una stagione di «Scuole di formazione politica», che fece il suo tempo. Non a caso p. Francesco Occhetta dedica l’agile volume che presentiamo appunto a p. Sorge, attento osservatore, commentatore e impegnato interlocutore delle vicende sociali e politiche italiane, mantenendosi in collaborazione con la Conferenza episcopale e con numerose organizzazioni del mondo cattolico.

Il libro è denso di informazioni e di riflessioni. Il riferimento alla situazione italiana attuale è continuo e diretto, senza alcuna reticenza, con posizioni nette e allo stesso tempo con un linguaggio rispettoso e un’avvertita consapevolezza della complessità dei problemi. Vorremmo dire che lo stesso stile del discorso è di per sé un invito a entrare nel dibattito e nell’impegno politico con quell’atteggiamento coraggioso, ma allo stesso tempo costruttivo e obiettivo, di cui oggi sentiamo tanto il bisogno (e la mancanza).

Il volume si articola in tre tappe, corrispondenti ai tre capitoli. Il primo capitolo ci aiuta a comprendere il contesto in cui ci troviamo a vivere in questo periodo di trasformazione della politica, e perciò è dedicato a riconoscere e valutare le caratteristiche dei populismi europei, a capirne i linguaggi e gli orientamenti.

Il secondo capitolo ripercorre e discute progetti di riforme mancate e di riforme oggi possibili in Italia, soffermandosi in particolare sui modelli di integrazione degli immigrati, sulla riforma del servizio pubblico radiotelevisivo in rapporto alla coesione sociale, sulle riforme costituzionali dopo il referendum del 2016 e sulla riforma dei partiti.

Il terzo capitolo individua una serie di temi nodali con cui si deve confrontare l’impegno politico di «discernimento» e di scelta dei credenti in vista del futuro da costruire: la vita e la maternità, la giustizia riparativa e non vendicativa, il lavoro degno della persona umana, la pubblica amministrazione libera dalla corruzione, la longevità crescente vissuta nella dignità. Come «luogo della ricomposizione degli interessi», l’A., ispirandosi allo stesso tempo al pensiero di Luigi Sturzo e a quello di papa Francesco, propone un nuovo «centrismo» politico. Nella sua prefazione, Marta Cartabia, vicepresidente della Corte Costituzionale, lo descrive così: «L’idea di un “centro” allude, più che a una specifica collocazione dei credenti nell’agone politico, a un’attitudine graduale, compositiva, incompiuta, riconciliativa, temperata e mai estrema. Allude a un luogo – che è allo stesso tempo un cammino – di intersezione, dialogo, mediazione, convergenza, relazione, incontro […], per superare le contrapposizioni che ostacolano il bene comune».

Anche se questo cammino è difficile e lo stile dei dibattiti odierni e le nuove forme comunicative sembrano favorire piuttosto lo scontro che l’incontro, è bene che i credenti continuino a confrontarsi con realismo e con fiducia con i problemi della società italiana, dando prova di serietà, di competenza e di ragionevolezza e senza sottrarsi alla fatica del dialogo.

Siamo grati al p. Occhetta di averci ricordato, e di ricordare ai giovani, il dovere e la bellezza dell’impegnarsi nella politica, che è servizio del bene comune e forma alta della carità.

FRANCESCO OCCHETTA
Ricostruiamo la politica. Orientarsi nel tempo dei populismi
Cinisello Balsamo (Mi), San Paolo, 2019, 192, € 16,00.

Acquista il Quaderno