UNA DICHIARAZIONE RABBINICA ORTODOSSA SUL CRISTIANESIMO

Giacobbe ed Esaù si abbracciano

Quaderno 4102

pag. 395 - 403

Anno 2021

Volume II

15 Maggio 2021
Voiced by Amazon Polly

Nel 2015 decine di rabbini ebrei ortodossi hanno rilasciato una dichiarazione sul cristianesimo, in cui affermavano che i cristiani condividono una comune vocazione a far conoscere all’umanità l’unico Dio e la legge divina. L’universalità cristiana e il carattere missionario della Chiesa offrono un contributo particolare a questo «partenariato di alleanza», estendendo questa conoscenza fino ai confini della Terra.

L’articolo sostiene che, in un’epoca di secolarizzazione, ebrei e cristiani dovrebbero testimoniare in modo speciale la santità di Dio e il suo legame intrinseco con la vita morale.

***

AN ORTHODOX RABBINIC STATEMENT ON CHRISTIANITY. Jacob and Esau embrace

In 2015, dozens of Orthodox Jewish rabbis issued a statement on Christianity in which they affirmed that Christians share a common calling to make known to humanity the one God and divine law. Christian universality and the missionary character of the Church make a particular contribution to this “covenant partnership”, extending this knowledge to the ends of the earth. In an age of secularization, this article argues that Jews and Christians should bear special witness to God’s holiness and His intrinsic link with a moral life.

Per leggere l’articolo, acquista il quaderno 4102.

Acquista il Quaderno

La salvezza e gli ebrei

Il contesto dell’articolo. Parlando con la Samaritana nel Vangelo di Giovanni, Gesù le dice: «La salvezza viene dagli ebrei» (Gv 4,22). Una questione molto più delicata si pone riguardo alla salvezza per gli ebrei. Perché l’articolo è importante? L’autore dell’articolo...