"Dante, the Divine Comedy" (William Blake)

DANTE, POETA DEL DESIDERIO

Quaderno 4102

pag. 320 - 331

Anno 2021

Volume II

15 Maggio 2021
Voiced by Amazon Polly

Secondo la concezione medievale, nell’uomo vi è un desiderio naturale di vedere Dio (san Tommaso).

Dante abbraccia questa prospettiva e la traspone nella sua Commedia, che può essere definita la trilogia del desiderio: il desiderio tradito e pietrificato nella dannazione (Inferno); il desiderio tradito, ma redento nella purificazione (Purgatorio); il desiderio pienamente realizzato nel Sommo Bene (Paradiso). In questo percorso, la donna (Beatrice, ma non solo lei) svolge un ruolo determinante.

Il centenario dantesco è un invito a fare con Dante questo straordinario viaggio, anzitutto dentro se stessi.

***

DANTE, POET OF DESIRE

According to the medieval view, there is a natural desire in man to see God (St Thomas). Dante embraces this perspective and transposes it into his Comedy, which can be defined as the trilogy of desire, first as desire that is betrayed and petrified in damnation (Inferno); second, as desire betrayed, but redeemed in purification (Purgatory); and third, desire that is fully realised in the Supreme Good (Paradise). Along this path, the woman (Beatrice, but not only she) plays a decisive role. Dante’s centenary is an invitation to take this extraordinary journey with Dante, first and foremost within ourselves.

Per leggere l’articolo, acquista il quaderno 4102.

Acquista il Quaderno

L’Evangelio oltre le "ciance"

Da provinciale dei gesuiti argentini papa Francesco chiedeva ai suoi confratelli di lasciarsi «fondare» nel Signore per evitare di farsi «sviare» da altre idee e dottrine che non fondano niente, ma anzi «disfano il solido fondamento di un cuore sacerdotale:...

Dante e i gesuiti

Nel 1965, nel corso delle celebrazioni per il settimo centenario della nascita di Dante, la nostra rivista pubblicò due articoli volti a sfatare un luogo comune che nell’immaginario italiano ritorna quando si parla dell’atteggiamento dei gesuiti nei confronti dell’arte della...