card. Eduardo Pironio

IL CARDINALE EDUARDO PIRONIO (1920-98)

La sfida di fare della speranza teologale una speranza storica

Quaderno 4101

pag. 288 - 301

Anno 2021

Volume II

1 Maggio 2021
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo. Il cardinale argentino Eduardo Pironio (1920-98) è noto, tra l’altro, per la sua partecipazione al Consiglio episcopale latinoamericano (Celam), per la sua amicizia con Paolo VI, di cui fu confessore, e per la sua proposta di istituire la Giornata mondiale della gioventù, di cui è considerato co-fondatore.

Perché l’articolo è importante?
L’articolo presenta un profilo del cardinale, figlio di emigranti friuliani, rileggendo la sua vita alla luce della sua paternità spirituale, della sua instancabile predicazione di una speranza capace di incarnarsi nella storia, del suo amore per la Croce e del suo senso profondo di amicizia.

L’articolo si sofferma a lungo su un tratto innato della spiritualità e della teologia di Pironio, quello di fare della speranza teologale una speranza storica. Il cardinale sosteneva in breve che la speranza è «il modo di essere cristiani». D’altra parte questa virtù opera specificamente nel campo delle realtà difficili. Per Pironio infatti la speranza è tale, prosegue l’articolo, se si incarna. Lo conferma anche il suo operato da segretario e poi da pre­sidente del Celam (1968-75): in particolare, alla II Conferenza episcopale sudamericana, svoltasi dal 26 agosto al 7 settembre 1968 a Medellín, di cui fu segretario. Si tratta di un incontro che portò alla redazione di un documento molto importante della Chiesa latinoamericana, sul tema della giustizia e della libertà, evitando la strada della violenza.

Il profilo si sofferma poi sulle circostanze di un episodio che può apparire umiliante per un formatore: egli fu rimosso dal card. Antonio Caggiano dall’incarico di rettore del seminario diocesano. Inoltre, le sue prediche a favore della Chiesa latinoamericana gli procu­rarono la nomea di comunista da parte degli stessi settori politici e militari che nel 1974 assassinarono p. Carlos Mugica, suo discepolo spirituale e amico. Il 19 settembre 1975 Pironio venne chiamato a Roma. Senza dubbio questo trasferi­mento gli salvò la vita.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • Cosa intendeva Eduardo Pironio per «speranza storica»?

***

CARDINAL EDUARDO PIRONIO (1920-98). The challenge of transforming theological hope into historical hope

The Argentine, cardinal Eduardo Pironio (1920-98), was declared “servant of God” on 23 June 2006. He is known, among other things, for his participation in the Latin American Episcopal Council (CELAM), for his friendship with Paul VI, of whom he was confessor, and for his proposal to establish the World Youth Day, of which he is considered co-founder. The article presents a profile of Cardinal Pironio, a re-reading of his life in the light of his spiritual paternity, his tireless preaching of a hope capable of being incarnated in history, his love for the Cross, and his profound sense of friendship.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4101.

Acquista il Quaderno