LA RUSSIA DI PUTIN: RILANCIO O DECLINO?

Quaderno 3886

pag. 401 - 410

Anno 2012

Volume II

19 Maggio 2012

La Federazione Russa presenta fattori di forza e di debolezza strutturali, che potrebbero minarne le ambizioni di grande attore internazionale.

Lo scorso 7 maggio è iniziato il terzo mandato presidenziale per Vladimir Putin, dopo l’interregno di quattro anni di Dmitri Medvedev, che non è riuscito a modernizzare il Paese dal punto di vista politico ed economico. Dallo scorso dicembre, però, decine di migliaia di russi contestano pubblicamente Putin e il suo sistema di potere. Inizia una stagione riformista o di maggiore autoritarismo? Ma se le classi popolari si ribellassero, si potrebbe aprire una fase «rivoluzionaria».

Nel frattempo Mosca, nell’arena internazionale, sta contestando vivacemente lo scudo antimissilistico della Nato in Europa e il tentativo di abbattere il regime siriano.

Acquista il Quaderno

Trent’anni fa finiva l’Unione Sovietica

Con l’aggressione da parte della Russia all’Ucraina, Vladimir Putin sembra voler fare un altro passo per portare a compimento, il progetto già iniziato in Crimea nel 2014, ossia ripristinare i confini della grande Unione Sovietica. E tutto ciò avviene a...

Il "martirio" di Aleppo

ABSTRACT — Alla fine Aleppo est, dopo mesi di micidiali bombardamenti e dopo aver vissuto un difficile assedio, pare sia stata interamente riconquistata dai «governativi». Assad ha a questo punto mano libera nei confronti dei ribelli, i «terroristi» che, come...