«IL CAMMINO DELL’ANIMA», DI ANGELO BRANDUARDI

Quaderno 4068

pag. 608 - 611

Anno 2019

Volume IV

21 Dicembre 2019
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo. Angelo Branduardi ha pubblicato un nuovo album intitolato Il cammino dell’anima, ispirato al pensiero e ai testi della mistica Hildegard von Bingen.

Perché l’articolo è importante?

L’articolo, innanzi tutto ricorda la peculiarità della ricerca che accompagna tutto il percorso artistico di Branduardi e la sua partico­lare sensibilità nei confronti della Sacra Scrittura. A questa attenzione si possono ricondurre la sua partecipazione al film State buoni se potete, (1983), sulla vita di san Filippo Neri; e l’intima e appassionata riflessione musicale basata sulle cronache di san Fran­cesco d’Assisi, contenuta nell’album L’infinitamente piccolo (2000).

Poi l’articolo si sofferma su questo ultimo lavoro. Il cammino dell’anima è un al­bum profondo e complesso, che profuma di antico, ma si colloca nel mondo contemporaneo. Mu­sicalmente, questo equilibrio tra passato e presente è reso dall’uti­lizzo di strumenti della tradizione antica e popolare – quali la viella, il traversiere, il kaval, le percussioni – e l’impiego dell’elettronica e de­gli strumenti propri della canzone moderna. L’opera di Branduardi rilegge l’Ordo virtutum, un’opera musicale di Hildegard von Bingen, tra le pri­me sacre rappresentazioni che met­tono in scena drammaticamente le virtù celesti.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • Perché e in che modo il pensiero di una mistica tedesca del Medioevo continua a essere attuale in una società volta sempre più all’immediatezza e alla frenesia?

***

«IL CAMMINO DELL’ANIMA», BY ANGELO BRANDUARDI

Angelo Branduardi has released a new album entitled Il cammino dell’anima [The way of the soul], inspired by the thought and lyrics of the mystic Hildegard von Bingen. In a society that is increasingly focused on frenzied immediacy, the singer-songwriter shows how the German mystic’s thought continues to be relevant for the profound attention to choices, to the responsibility of life, to the beauty of poetry and music.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4068.

Acquista il Quaderno

Monache compositrici: un patrimonio misconosciuto

ABSTRACT – Un recente Convegno promosso dalle clarisse di Fara in Sabina offre l’occasione per portare sotto ai riflettori il patrimonio musicale delle religiose compositrici nell’arco dei secoli. Si tratta di una tradizione che continua anche ai giorni nostri con...

ILDEGARDA DI BINGEN, MAESTRA, MISTICA E MISSIONARIA

Partendo dalla Lettera apostolica di Benedetto XVI che conferma ufficialmente Ildegarda di Bingen dottore della Chiesa, si traccia un profilo della santa: la sua vita; la sua azione per il rinnovamento della Chiesa; i suoi scritti principali; la sua vasta...