"Cantico dei Cantici III" (Marc Chagall)

OGNI COPPIA È UN «GIARDINO»

Una prospettiva biblica

Quaderno 4067

pag. 444 - 454

Anno 2019

Volume IV

7 Dicembre 2019
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo.  La Bibbia si apre e si conclude con l’evocazione di un giardino, come pure con quella di una coppia, ma ospita anche al suo centro – il Cantico dei Cantici – la rappresentazione di una coppia nel giardino.

Perché l’articolo è importante?

L’articolo s’interroga, in modo sistematico ed evocativo insieme, su questa associazione biblica tra il giardino e la coppia umana: «luoghi» insieme di profonda intimità e disponibilità alla relazione, di apertura alla vita e riconoscimento della propria identità.

In un contrappunto sapienziale ai testi profetici, lo stesso Can­tico lo annuncia: qualunque sia l’esilio dal primo giardino, questo continua a sostenere l’immaginario della Bibbia. Non per ripetervi la scelta infelice fatta dalla coppia delle origini, ma per vivervi al contrario nuovi inizi e nuove fedeltà.

Il rapporto che unisce la coppia e il giardino nel Cantico dei Cantici ha ricevuto una sorprendente traduzione cristologica nel Vangelo di Giovanni. Nella scena dell’apparizione in Gv 20, Cristo risorto e Maria Maddalena prendono in prestito i rispettivi ruoli dagli amanti del Cantico.

Pa­rallelamente all’esplorazione dei testi biblici, l’articolo scruta i legami che uniscono due testi importanti dell’insegnamento di papa Francesco: la let­tera enciclica Laudato si’ e l’esor­tazione apostolica Amoris laetitia. La coppia che viene considerata in questo secondo testo riceve nel primo come uno sfondo e una prospettiva, espressioni del disegno divino.

Pur presentando notevoli variazioni culturali, il simbolo del giardino attraversa tutta la storia: è un universale umano. Esso, tut­tavia, è vivo solo nella misura in cui esistono giardini. Più sono minacciati gli equilibri antropologici e ambientali, maggiori sono le sfide sociali, più alberi e giardini devono essere piantati.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • In che modo la figura biblica ricorrente della coppia nel giardino è apportatrice di una verità teologica ed esistenziale?

***

EACH COUPLE IS A “GARDEN”. A biblical perspective

The Bible opens and concludes with the evocation of a garden, as well as that of a couple, but it also houses at its center – the Song of Songs – the representation of a couple in the garden. This article examins this biblical association between the garden and the human couple. Why does the couple meet in the garden? How is this affinity declined, phenomenologically? In what way is the figure of the couple in the garden the bearer of an evangelical truth? At the intersection of the two texts by Pope Francis Laudato si’ and Amoris laetitia, the meditation leads to the urgency of creating gardens of recognition.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4067.

Acquista il Quaderno