(unsplash.com/rodlong)

«DI GENERAZIONE IN GENERAZIONE»

La storia messa in prospettiva, dalla Bibbia a papa Francesco

Quaderno 4093

pag. 16 - 30

Anno 2021

Volume I

2 Gennaio 2021
Voiced by Amazon Polly

Il contesto dell’articolo. Se la fede biblica si fonda su un’esperienza di Dio nella storia, l’ebraico biblico, paradossalmente, non ha una parola per designare la «storia». Il linguaggio della Bibbia, d’altra parte, dispone di due parole distinte che gli permettono di pensare la storia a partire dal suo dinamismo più interno. Una distinzione poi annullata dalla traduzione greca.

Perché l’articolo è importante?

Nella Bibbia il termine «generazione», infatti, ha una doppia valenza semantica: a volte si riferisce a un asse diacronico (tôledôt, תלדות), la genealogia, la generazione attraverso il tempo; a volte a un asse sincronico (dôr, דור), il gruppo generazionale in un punto nel tempo, ad esempio, oggi, la «generazione Y», i cosiddetti Millenials etc. Nelle loro evoluzioni antiche e moderne, le culture e le scienze umane hanno di fatto pri­vilegiato il primo di questi assi, ma recentemente si sono aperte anche all’importanza del secondo.

A seguire l’articolo porta alcuni esempi dell’uso e del significato dei due termini nei testi biblici. La Bibbia collega il mistero di Dio con una dimensione essenziale della vita morale, quella transgenerazionale. Le espressioni «di generazione in generazione» e «lungo le vostre generazioni» traducono il ruolo di ogni grup­po coevo nell’esperienza ereditata. Ereditata, come la vita, dai genitori e dagli antenati, anche la rivelazione trova un’attualizzazione nuova in ogni generazione, nella sua esperienza originale di Dio.

L’articolo infine fa osservare come questa duplice prospettiva biblica at­traversi il pensiero e l’insegnamento di papa Francesco. Fin dall’inizio del suo pontificato egli è apparso come colui che invocava una nuo­va intesa tra le generazioni. D’altra parte, papa Francesco è anche l’avvocato della vocazione di ogni generazione a essere protagonista di se stessa, sen­za lasciarsi rubare la propria speranza.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • In che senso la Bibbia ha anticipato le scienze umane sulla comprensione e sulla valenza del tema della «generazione» e del rapporto tra generazioni?

***

«FROM GENERATION TO GENERATION». History put into perspective, from the Bible to Pope Francis

Although biblical faith is based on an experience of God in history, biblical Hebrew, paradoxically, does not have a word to designate «history», understood as the course of events, progressively studied and written down. The language of the Bible, on the other hand, has two words – tôledôt, «generations», and dôr, «generation» – that allow us to think of history from its innermost dynamism. The article characterizes the cross-use of these two categories in the Bible, showing that God’s project is deeply linked to the scanning of generations, before and after each covenant, before and after the event of Jesus Christ.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4093.

Acquista il Quaderno