DAL SEME ALL’ALBERO

Echi cinesi alla venuta del Regno

Quaderno 4115

pag. 447 - 456

Anno 2021

Volume IV

4 Dicembre 2021
Voiced by Amazon Polly

Gesù annuncia la venuta del Regno attraverso parole e immagini destinate a colpire e a rallegrare i viandanti e i lavoratori dei campi, coloro che guardano il mondo con gli occhi spalancati e che ascoltano i canti degli uccelli e la voce dell’Eletto. Le parole e le immagini del Vangelo sono ancorate alla terra di Palestina, ma allo stesso tempo assumono una risonanza universale. Ovunque la Sapienza ha posto il suo nido, le parabole riecheggiano le storie nelle quali Gesù ha nascosto la perla del Regno. Carica di pazienti opere idrauliche, del duro lavoro sui campi terrazzati, la saggezza cinese ha il suo specifico modo di rispondere alle parabole evangeliche. In questo articolo vorremmo far incontrare le immagini e le storie, affinché risplendano di nuovi colori nel loro intrecciarsi. Infatti è attraverso simili incontri e incroci che il Regno oggi giunge in mezzo a noi.

Lo scenario

Cominciamo con il «vedere con la vista dell’immaginazione» Gesù come ce lo descrive il Vangelo di Matteo nel capitolo 13. La folla è così numerosa che egli per parlarle deve salire su una barca. La gente si è seduta sulla riva, e la barca galleggia dolcemente sull’acqua. Nella breve distanza creata dal suo scostarsi tutto si è calmato. Il movimento dell’acqua suggerisce qualcosa sulla sapienza di Dio, che nessuno può trattenere o usurpare. Le colline si affacciano sul lago, sfoggiando tutti i colori della creazione. Il loro splendore ci ricorda che tutte le cose buone vengono dall’alto, come i raggi discendono dal sole.

Quell’acqua, quelle colline che in essa si rispecchiano possono ricordarci una sentenza di Confucio: «L’uomo saggio ama l’acqua, l’uomo buono ama la montagna. I saggi sono attivi, i buoni sono calmi. I saggi sono gioiosi, i virtuosi vivono a lungo». […]

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4115.

***

FROM SEED TO TREE. Chinese Echoes at the Coming of the Kingdom

In the parables that we read in the Synoptic Gospels the daily experience of Palestinian farmers resonates. Not surprisingly, they find echoes within other peasant cultures, and particularly in the Chinese context. Chinese wisdom itself has been shaped by patient waterworks, and by strenuous labor on terraced fields. The parables become universal through such echoes: the interweaving of images and stories is a path to the rise of the Kingdom. The narrative intersection is made easier when we rely on the “sight of the imagination,” as the Spiritual Exercises invite us to do. We then become more sensitive to the interplay between water, hills, the germinating power of plants, and human labor. Participating in the same realities, and making them the material of our wonder, we realize how God’s saving work continues that of creation.

Acquista il Quaderno