LA RESPONSABILITÀ DEL GIORNALISTA NEI RAPPORTI TRA I POPOLI

Quaderno 3749

pag. 393

Anno 2006

Volume III

Di fronte ai condizionamenti posti oggi all’informazione giornalistica (lo squilibrio tra il Nord e il Sud del mondo, la necessità di elaborare messaggi a diffusione universale, i pregiudizi verso le culture diverse), sono compiti del giornalista valutare criticamente gli avvenimenti e contribuire alla formazione dell’opinione pubblica senza cedere a pressioni di alcun genere. Se ne è discusso in un Convegno organizzato dal Seminario permanente fondato da G. Vedovato.

Acquista il Quaderno