I «SIMPSON» E LA RELIGIONE

Quaderno 3848

pag. 140

Anno 2010

Volume IV

Ancora oggi, dopo 24 stagioni televisive e un film campione di incassi, i Simpson stanno battendo tutti i primati: vengono visti da cento milioni di spettatori in tutto il mondo e sono distribuiti in 90 Paesi. La narrazione della vita di una famiglia comune, di uno spaccato di società americana e di singoli problemi, sono i motivi che spingono i telespettatori a riconoscersi nelle storie dei Simpson. L’articolo esamina anche il rapporto tra i protagonisti e la religione. I «Simpson» rimangono tra i pochi programmi televisivi per ragazzi in cui, anche se trattate a volte con una certa superficialità, la fede cristiana, la pratica religiosa e la domanda su Dio sono temi ricorrenti.

Acquista il Quaderno