Chenobyl

«CHERNOBYL», OVVERO IL PREZZO DELLE MENZOGNE

Quaderno 4063

pag. 55 - 68

Anno 2019

Volume IV

5 ottobre 2019

Il contesto dell’articolo. Chernobyl è una miniserie televisiva coprodotta da HBO e Sky sul gravissimo incidente nucleare accaduto nella centrale elettrica nucleare V. I. Lenin il 26 aprile 1986. Chernobyl è stata considerata dal pubblico come la migliore miniserie televisiva del 2019.

Perché l’articolo è importante?

L’articolo vuole spiegare perché la miniserie possa essere considerata un vero mito post-moderno.

Innanzi tutto, essa ci fa entrare in prima persona nel cuore del disastro nucleare. Sono i dialoghi e i volti di Chernobyl a proiettarci nel cuore del dramma, non gli effetti speciali a cui ci hanno abituati altre serie. E ci riesce, nonostante alcuni elementi criticabili piuttosto evidenti. Tanto che si sta già girando una sorta di «contro-serie» con la versione russa dei fatti.

Poi si propone una rilettura della fiction attraverso alcuni dei suoi nodi tematici portanti. Tra questi, il ruolo dei dati e delle informazioni e della loro manipolazione; la necessità di un nuovo paradigma di comprensione – che l’autore definisce «scientifico-esistenziale» – nella gestione delle realtà generate dall’uomo in laboratorio rispetto a quelle naturali; la vicenda eroica e tragica dei «bio-robot», ossia quelle migliaia di volontari che, anche inconsapevolmente, si sono sacrificati per contenere gli effetti del disastro, non essendoci alternativa «tecnica» davvero efficace all’intervento umano.
L’articolo mette poi in particolare evidenza il tema della radiazione assorbita – subdola e silenziosa assassina che agisce a lungo termine – come potente metafora della menzogna, e del prezzo che essa lascia da pagare.

Infine individua così il messaggio di Chernobyl: possiamo «creare» senza limiti, ma non «controllare» senza limiti.

Quali sono le domande che l’articolo affronta?

  • Perché la miniserie Chernobyl ha raggiunto un così grande consenso popolare?
  • In che modo possono e devono dialogare scienza e politica per prendere decisioni davvero responsabili?
  • Perché la menzogna funziona come le radiazioni? Chi paga il prezzo della menzogna?

***

“CHERNOBYL”, OR THE PRICE OF LIES

This year, Chernobyl is widely considered by the viewing public as the best television miniseries of 2019. How did it come to be met with such a wide popular consensus? This article reflects on the ways in which the miniseries gives us first-hand experience at the heart of the nuclear disaster. It is a true post-modern myth, because it reveals to us the mystery of today’s reality: the mystery that seemed to be lost in the realms of the sciences which hypothesize everything, and the matter that they manipulate. Whether done so willingly or not, Chernobyl takes us to that level of reality which the human mind must adapt to, and as such, as we cannot manipulate or conceptualize it sufficiently, we must resort to narration and metaphor must for us to be able to understand it.

Per leggere l’articolo integrale, acquista il quaderno 4063.

Acquista il Quaderno