PERGOLESI, TRA REALTÀ E FANTASIA

Quaderno 3867-3868

pag. 252

Anno 2011

G. B. Draghi, detto Pergolesi, di cui ricorreva recentemente il terzo centenario della nascita (Iesi 1710-Napoli 1736) è tra i maggiori compositori italiani. Dopo avere studiato violino e composizione al Conservatorio di Napoli, nella sua breve carriera artistica, di soli sei anni, tocca tutte le forme musicali del tempo. Esordisce nel 1731 con il melodramma sacro Morte di san Giuseppe, a cui seguono Messe, Salmi e in particolare lo Stabat Mater; in ambito profano, ottiene grande successo con le opere buffe Lo frate (il «fratello»!) ‘nnamorato e La serva padrona.

Acquista il Quaderno