«LE ULTIME VISIONI DI SALVEZZA». L’OPERA DI EMANUEL CARNEVALI (1897-1942)

Quaderno 3695

pag. 439

Anno 2004

Volume II

Italiano emigrato negli Stati Uniti ad appena 16 anni, Carnevali visse di espedienti e di lavori saltuari tra New York e Chicago. Nonostante la sua vita precaria, oltre ad affermarsi come uno dei migliori poeti italo-americani in lingua inglese, egli divenne tra di essi il primo a entrare in un confronto critico paritetico con gli scrittori statunitensi più apprezzati del suo tempo. Per Carnevali l’arte e l’ispirazione costituiscono il ring di un corpo a corpo con l’esistenza reale, da cui egli però esce sconfitto, consegnandoci, se lo accettiamo, un compito impegnativo: la ricerca di una visione di salvezza che sia forza e speranza di una vita degna di essere vissuta.

Acquista il Quaderno