ISLÀM E DEMOCRAZIA

Quaderno 3817

pag. 3

Anno 2009

Volume III

I rapporti tra islàm e democrazia sono uno dei temi politici più scottanti del momento e lo saranno ancora di più nel prossimo futuro. Su questa delicata materia gli analisti occidentali si dividono in tre categorie: i cosiddetti ottimisti, i quali al loro interno si differenziano in «gradualisti» e «realisti» (ovvero assertori delle esigenze della Realpolitik sul piano internazionale), pessimisti e scettico-possibilisti. Esiste tuttavia una via islamica alla democrazia; una via ancora tutta da studiare e da impostare. Probabilmente questa sarà una delle sfide maggiori nella quale nel prossimo futuro si troveranno impegnati i sostenitori del cosiddetto riformismo islamico. Tale percorso, beninteso, dovrà essere portato avanti dagli intellettuali, dai politici e dai religiosi islamici.

Acquista il Quaderno