IL «PASTICCIO» DELLE LISTE ELETTORALI

Quaderno 3834

pag. 612

Anno 2010

Volume I

La cronaca cerca di descrivere le traversie delle liste del Pdl per le elezioni regionali in Lombardia e nel Lazio. La situazione più difficile era quella del Lazio, poiché i vari uffici hanno giudicato «non presentata» la lista del Pdl per la provincia di Roma, che, mentre scriviamo, rimane esclusa. Il Governo ha cercato di modificare la situazione con un decreto legge «interpretativo», ma invano, mentre a Milano la lista del Pdl è stata accettata senza far ricorso al decreto del Governo. Giudizi contrastanti sono stati dati sulle decisioni del presidente Napolitano che ha firmato il decreto. Ma, oltre alla maggioranza, anche le opposizioni parlamentari, pur non condividendo il merito del decreto, hanno giudicata corretta la decisione del Presidente, tranne l’Italia dei valori. Di fatto nessun giudice, sino al momento in cui scriviamo, ha utilizzato la norma governativa.

Acquista il Quaderno