IL DIBATTITO SU DEMOCRAZIA E MONDO ISLAMICO A CINQUE ANNI DALLE «PRIMAVERE ARABE»

Quaderno 3979

pag. 17 - 32

Anno 2016

Volume II

A cinque anni di distanza dalle vicende delle cosiddette «primavere arabe» la questione del rapporto tra islam e democrazia, o meglio della possibilità di condividere a livello globale valori comuni in merito alla democrazia sostanziale e alla tutela dei diritti, è ancora uno dei temi più scottanti del nostro tempo.

In questo articolo non si tratta di teorie, verosimilmente già datate (come quella del cosiddetto «scontro di civiltà»), ma di posizioni aperte al confronto (come la teoria cosiddetta «realista-gradualista» e quella «ottimista-comunitaria»), che sembrano, soprattutto oggi nel nuovo contesto internazionale, ancora interessanti e di attualità.

Acquista il Quaderno

IL CAMMINO DELLA TUNISIA VERSO LA DEMOCRAZIA

Nei quattro anni successivi alla «Rivoluzione dei Gelsomini» la Tunisia ha organizzato con successo varie elezioni, che hanno creato le istituzioni necessarie per una vita democratica. Dopo le elezioni legislative dell’ottobre 2014, quelle presidenziali hanno designato Béji Caïd Essebsi come...

LA «PRIMAVERA GIORDANA» GUIDATA DAL RE

La Giordania, con sette milioni di abitanti, inclusi oltre 300.000 profughi siriani, si trova in un contesto (islamismo politico crescente, guerra siriana, instabilità egiziana, conflitto tra sciiti e sunniti, questione palestinese ecc.) che mette a repentaglio la stabilità del suo...

A DUE ANNI DALLA PRIMAVERA ARABA

Le rivolte che hanno infiammato il mondo arabo nella primavera del 2011 costituiscono uno degli eventi storici più importanti degli ultimi tempi; esse infatti hanno coinvolto, dal punto di vista politico, economico e diplomatico, non soltanto l’area direttamente interessata, vale...

LA PRIMAVERA «LEGGERA» DEL KUWAIT

Nell’Emirato del Kuwait, lo scorso 2 febbraio, si sono tenute le elezioni parlamentari, le quarte dal 2006, anticipate di un anno. L’Assemblea nazionale kuwaitiana è uno dei pochi organi eletti nel Golfo capaci di sfidare le politiche della casa reale...

CRISTIANI DI ORIENTE. Nella «primavera araba»

La «primavera araba», con le sollevazioni popolari contro i regimi dittatoriali, ha suscitato grandi speranze, ma per i cristiani di Oriente anche il timore che prevalgano regimi estremisti e persecutori. I cristiani di quelle regioni hanno sempre partecipato alla vita...