I MOVIMENTI ECCLESIALI OGGI

Quaderno 3696

pag. 523

Anno 2004

Volume II

L’articolo, dopo aver ricordato che gli attuali Movimenti sono in continuità con quelli carismatici del passato, spiega il significato dell’espressione «Movimento ecclesiale», ne mette in rilievo i caratteri costitutivi — carisma, fondatore/fondatrice, dimensione comunitaria, particolare rapporto col Papa — e ne ricorda i criteri di ecclesialità necessari per il riconoscimento canonico. A tale proposito l’articolo ricorda la coessenzialità, nella struttura della Chiesa, del carattere carismatico e di quello istituzionale, perché nessun carisma dispensa dalla sottomissione ai Pastori, ai quali spetta il discernimento dei carismi. Infine l’articolo si sofferma sugli interrogativi che i Movimenti pongono alla Chiesa e sulle tensioni tra alcuni Movimenti ecclesiali da una parte e i vescovi e i parroci dall’altra: tensioni che, però, si vanno attenuando.

Acquista il Quaderno