Il Papa incontra i diplomatici. Ecco come il Vaticano parla agli Stati

Avvenire · 09/01/2020

Le notizie di guerra che provengono dal Medio Oriente e dal Nord Africa rendono ancora più atteso il discorso che oggi papa Francesco rivolge al Corpo diplomatico. Il più “geopolitico” dell’anno. Attesa giustificata anche dal fatto che, come sottolineato da padre Antonio Spadaro nell’ultimo fascicolo della Civiltà Cattolica, papa Francesco sotto il profilo diplomatico «si assume la responsabilità di posizioni rischiose», sposando «la tradizionale cautela diplomatica» con «l’esercizio della parresía, fatta di chiarezza e talvolta di denuncia». […]

Leggi tutto su Avvenire

 

Correlati

Sfida all’apocalisse

Il 9 novembre 1989 cadeva il Muro di Berlino. Da quel giorno migliaia di berlinesi demolirono quel simbolo che li aveva tenuti in ostaggio per quasi trent’anni. Quella è una data emblematica del tramonto dei totalitarismi. Una nuova epoca sembrava...