I MOVIMENTI POPOLARI IN VATICANO

Intervista a p. Diego Fares S.I.

Quaderno 3953

pag. 488 - 495

Anno 2015

Volume I

7 marzo 2015

Dal 27 al 29 ottobre 2014 si è tenuto l’Incontro mondiale dei Movimenti Popolari, che si sono riuniti in parte in Vaticano e in parte presso il Centro Congressi del Salesianum di Roma. Promotori dell’Incontro sono stati il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace e la Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. All’Incontro — che ha svolto il tema «Terra, casa, lavoro» — hanno partecipato i rappresentanti di un centinaio di Movimenti e organizzazioni popolari di tutto il mondo: braccianti e contadini, abitanti di baraccopoli e lavavetri, ambulanti, badanti e rigattieri, rappresentanti di una economia popolare che coinvolge una gran parte della popolazione mondiale.

Il nostro direttore ha intervistato p. Diego Fares — gesuita argentino, da oltre 40 anni amico di Papa Francesco e impegnato insieme a coloro che non subiscono soltanto l’ingiustizia, ma si organizzano e la combattono —, chiedendogli un approfondimento personale dei contenuti del discorso che il Pontefice ha rivolto ai partecipanti, ricevendoli presso l’Aula vecchia del Sinodo il 28 ottobre.

Papa Francesco e la politica

Quale visione della politica Papa Francesco ha maturato ed esprime? Commentatori e giornalisti, leggendo il secondo discorso del Papa ai Movimenti popolari in Bolivia, si sono posti diverse domande: è stato un «messaggio controcorrente» a favore dei poveri? Deve essere...