IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA E DELLA RICONCILIAZIONE. TRA MEDIOEVO ED ETÀ MODERNA

Quaderno 3967

pag. 18

Anno 2015

Volume IV

In questo articolo viene ripercorsa, per sommi capi, la storia del sacramento della penitenza. Nel 1215 il Concilio Lateranense IV stabilisce l’obbligo della confessione annuale e della Comunione pasquale. Al Concilio di Trento cade l’obbligo di confessarsi dal proprio parroco, ma si accentua il carattere giudiziale del sacramento; tuttavia si recupera il confessore come medico e direttore spirituale. I nuovi Ordini religiosi propongono la confessione come una nuova forma di «ministero della Parola». Il Vaticano II rinnova il rito della penitenza: segno ecclesiale e azione liturgica. Pur fra tanti problemi che oggi si pongono, la confessione rimane nella Chiesa mistero di salvezza di un Padre che perdona e ama.

Acquista il Quaderno