IL MAGHREB TRA ISLAMISMO JIHADISTA E ISLÀM TRADIZIONALE

Quaderno 3769

pag. 12

Anno 2007

Volume III

L’islàm praticato nei Paesi del Maghreb (Algeria, Marocco, Tunisia) ha connotazioni particolari. Questi Paesi, sebbene omogenei dal punto di vista sociale, culturale e religioso, vivono il cosiddetto fenomeno islamico o «islamista» in modo differente. Anzi, schematizzando, possiamo parlare di tre modelli diversi di islàm politico: quello algerino, militante e di matrice jihadista; quello marocchino, tradizionalista e sottoposto all’autorità di una monarchia che si definisce in termini religiosi; quello tunisino, anch’esso moderato, ma soggetto a un ampio controllo da parte dell’autorità pubblica, la quale peraltro si definisce laica. Nel testo questi modelli sono posti a confronto e analizzati dal punto di vista storico-politico.

Acquista il Quaderno