IL DIBATTITO SULLA FAMIGLIA ALL’ASSEMBLEA COSTITUENTE

Quaderno 3839

pag. 430

Anno 2010

Volume II

Per i costituenti definire l’istituto familiare implicò un «cambio di rotta» culturale rispetto alla visione etica su cui si basava l’idea di famiglia nel periodo storico pre-repubblicano. Per il gruppo comunista la famiglia si doveva basare sul principio di uguaglianza, mentre per il gruppo democristiano sulle categorie di comunione e di reciprocità. I costituenti cattolici non riuscirono a introdurre nella Costituzione l’indissolubilità del vincolo matrimoniale, ma la loro idea di famiglia è stata fino ad oggi tutelata e difesa dalla Corte Costituzionale.

Acquista il Quaderno