RICORDO DI DAVID BOWIE

Giovanni Arledler - Claudio Zonta

Quaderno 3978

pag. 557 - 568

Anno 2016

Volume I

Dopo aver tracciato un piccolo ritratto della poliedrica figura di David Bowie, come musicista e come artista, che ha visitato le più diversificate forme dell’arte contemporanea, gli autori si soffermano sui contenuti che il cantautore inglese ci ha lasciato in decine di brani memorabili (Space Oddity, Starman, Life of Mars?, Heroes, Under Pressure, Let’s Dance, China Girl ecc.), che si sono radicati non solo nella colonna sonora di molti film, ma negli episodi e nelle situazioni più caratteristiche dei nostri ultimi 50 anni.

Si possono intercettare alcune tematiche, come fili di diverso colore che intessono un arazzo e che accompagnano la produzione artistica e musicale dell’artista inglese: il dolore; la libertà; l’inganno del mondo; umanità; oltre.

Acquista il Quaderno