LA SCUOLA CATTOLICA NELLA FRANCIA DELLA III REPUBBLICA

Quaderno 3771-3772

pag. 220

Anno 2007

La lotta contro la scuola cattolica, nella Francia della III Repubblica, fu una costante che contrassegnò l’attività dei Governi che all’inizio del XX secolo si succedettero alla guida del Paese e, in particolare, di quelli presieduti dai repubblicani radicali R. Waldeck-Rousseau e É. Combes. Essi, in nome della laicità dello Stato, combatterono con forza l’influenza della Chiesa sulla società civile e fecero approvare una nuova legge sulle associazioni, che assoggettava al diritto comune le attività sociali della Chiesa, introducendovi anche norme apertamente discriminatorie nei suoi confronti. Il testo ripercorre le tappe più significative di quella vicenda, che fu vissuta da molti cattolici come una vera e propria «spogliazione».

Acquista il Quaderno