Sette immagini di Francesco per il post covid-19

L'Osservatore Romano · 17/06/2020

«Col covid-19 abbiamo visto le megalopoli deserte, il traffico azzerato, le città come appendici di campi vuoti. L’effetto è stato quello dello spinner, la rotellina che gira sui monitor quando ci sono rallentamenti nei programmi o nelle connessioni del computer». Il direttore de La Civiltà Cattolica Antonio Spadaro ama ricorrere al linguaggio dell’informatica e dei nuovi media per descrivere e raccontare la realtà del mondo e della Chiesa in particolare. Ed è ciò che ha fatto per il numero in uscita della rivista quindicinale (n. 4080, 20 giu/4 lug 2020, pagine 567-580) con un articolo in cui si sofferma sul magistero di Francesco al tempo del coronavirus, individuandovi sette immagini per il postpandemia. […]

Leggi tutto su L’Osservatore Romano.

Correlati

«Una nuova immaginazione del possibile»

La prima pandemia globale dell’era digitale è arrivata all’improvviso. La corsa del mondo si è interrotta in una sospensione innaturale che ha fermato affari e abbracci. «Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle...