Sette anni di Francesco, il papa delle periferie

Affari Internazionali · 15/03/2020

Nella settimana in cui il suo pontificato compie sette anni, papa Francesco si è recato oggi prima nella Basilica di santa Maria Maggiore, per un momento di raccoglimento davanti all’icona bizantina della Vergine salus populi romani (dalla quale si recò anche la mattina dopo la sua elezione) e poi a piedi verso la chiesa di san Marcello al Corso, in un centro storico insolitamente deserto, per pregare, mentre l’Europa e il mondo lottano contro il coronavirus, di fronte al crocefisso che nel 1552 fu portato in processione per i quartieri della Città Eterna perché finisse la Grande Peste. […]

Non deve dunque stupire che Bergoglio, nella sua politica internazionale, abbia spesso e volentieri accolto le istanze e dimostrato vicinanza alle chiese che padre Antonio Spadaro, direttore de “La Civiltà Cattolica”, ha efficacemente definito come comunità “dello zero virgola”. […]

Leggi tutto su Affari Internazionali.

Foto: Vatican Media

Correlati

Sfida all’apocalisse

Il 9 novembre 1989 cadeva il Muro di Berlino. Da quel giorno migliaia di berlinesi demolirono quel simbolo che li aveva tenuti in ostaggio per quasi trent’anni. Quella è una data emblematica del tramonto dei totalitarismi. Una nuova epoca sembrava...