Riscoprire Roberto Bellarmino, «mistico del servizio»

Avvenire · 16/09/2021

Il 17 settembre di quattro secoli fa si spegneva a Roma presso l’allora noviziato della Compagnia di Gesù a Sant’Andrea al Quirinale, il cardinale e futuro santo Roberto Bellarmino (1542-1621). Aveva quasi 79 anni e il suo nome era noto in tutta Europa. […] Il controversista gesuita viene spesso ricordato come un santo in un certo senso “scomodo” per la mentalità odierna per essersi costruito la fama di autentico antemurale contro l’eresia. E proprio per sfatare questa aurea di santità ruvida e “scomoda”, in due ampi saggi apparsi su La Civiltà Cattolica, nel giugno e agosto scorso, il già vice direttore della rivista e storico di formazione Giancarlo Pani ha voluto mostrare la modernità di Bellarmino […]

Leggi tutto su Avvenire.

Correlati

San Roberto Bellarmino, servitore della verità e dottore della chiesa

Quattro secoli fa, il 17 settembre 1621, il cardinale Roberto Bellarmino terminava a Roma la sua vita terrena. Aveva quasi 79 anni e il suo nome era noto in tutta Europa. Nel 1599, Clemente VIII, durante il concistoro in cui...

Il cardinale Bellarmino e il caso Galileo

Benché gli scritti del Bellarmino siano uno dei «più vasti oceani letterari del cattolicesimo moderno» e le Controversie costituiscano le opere più rappresentative del tempo, la fama del cardinale è legata a un fugace incontro con Galileo avvenuto nel 1616 –...