Quella Luce nel cinema italiano

Settimana · 04/03/2018

[…]Una realtà che Virgilio Fantuzzi dalle pagine di Civiltà Cattolica ha voluto scandagliare alla ricerca dei germi del divino “catturati” dalla macchina da presa dei registi, come dire la Luce oltre la luce della sala. Scoprendo che il più delle volte quei germi sono nascosti – ma ancora rintracciabili – tra la polvere e il fango, come Il Vangelo secondo Matteo di Pasolini o Francesco giullare di Dio di Rossellini o più indecifrabili ad una visione frettolosa come quella realtà del carcere eppure così presente nel film di Ermanno Olmi su Carlo Maria Martini, Vedete, sono uno di voi. «La Chiesa deve riconoscere i propri errori – dice Martini – ma lo scandalo storico dell’ingiustizia sociale è il fatto che l’umanità non sia riuscita a tenere insieme benessere, lavoro, libertà, democrazia e soprattutto pace». […]

Leggi tutto sul sito di Settimana