Papal confidantes rue prosperity gospel, distorted ‘American dream’

Crux · 18/07/2018

In a follow-up to their much-discussed July 2017 article condemning an alliance between conservative U.S. Catholics and Evangelicals as an “ecumenism of hate,” papal confidantes Jesuit Father Antonio Spadaro and Presbyterian pastor Marcelo Figueroa have published a new essay in which they criticize the “prosperity gospel” and its influence on the idea of the “American Dream.”

In their latest essay in the influential Rome-based Jesuit journal La Civiltà Cattolica, the authors argue that the prosperity gospel, which traces its origins to the Unites States in the late 19th-century, views wealth and success as synonymous with true religious conviction, and consequently, sees “poverty, sickness and unhappiness” as a lack of faith.

Leggi tutto sul sito di Crux

Correlati

Teologia della prosperità. Il pericolo di un "vangelo diverso"

«Teologia della prosperità»: questo è il nome più conosciuto e descrittivo di una corrente teologica neo-pentecostale evangelica. Il nucleo di questa «teologia» è la convinzione che Dio vuole che i suoi fedeli abbiano una vita prospera, e cioè che siano...

Fondamentalismo evangelicale e integralismo cattolico

In God We Trust: questa è la frase impressa sulle banconote degli Stati Uniti d’America, che è anche l’attuale motto nazionale. Esso apparve per la prima volta su una moneta nel 1864, ma non divenne ufficiale fino al passaggio di...