PAOLO VI, «IL PAPA DEL CONCILIO VATICANO II»

Quaderno 3673

pag. 3

Anno 2003

Volume III

La domanda che alcuni si ponevano quando Paolo VI, il 21 giugno 1963, fu chiamato a succedere a Giovanni XXIII era: il nuovo Papa avrebbe continuato e condotto a termine il Concilio Vaticano II nello spirito di Giovanni XXIII? Paolo VI diede la risposta il giorno dopo la sua elezione, affermando che la parte più importante del suo pontificato sarebbe stata occupata dalla continuazione del Concilio. E così realmente è stato, tanto da potersi dire giustamente che Paolo VI è stato «il Papa del Concilio Vaticano II». Seguendo le varie tappe del Concilio fino alla sua conclusione (8 dicembre 1965), l’editoriale mostra l’impegno che questo Pontefice ha posto nel seguire i lavori conciliari e nell’intervenire nei momenti cruciali, pur lasciando ai Padri conciliari la massima libertà.

Acquista il Quaderno