Il Papa nel Baltico tra geopolitica ed ecumenismo

In Terris · 21/09/2018

Inizia domani la visita apostolica di Papa Francesco nei Paesi Baltici che lo terrà impegnato fino a martedì 25 settembre. Il Santo Padre si recherà nelle tre repubbliche nate nel 1991 dallo sbriciolamento dell’Unione Sovietica. […] La scelta di accettare l’invito in un teatro “caldo” come quello baltico fa venire in mente quanto detto da padre Spadaro – direttore di “Civiltà Cattolica” e collaboratore tra i più vicini al pontefice – sulla sua politica estera: “La proiezione geopolitica della Chiesa è molto chiara: il Papa vuole toccare le ferite aperte che ci sono nel mondo, e lo fa attraverso i suoi viaggi. Egli vuole essere presente nei luoghi difficili, dove le ferite sono più grandi”. […]

Leggi tutto su In Terris

Correlati

Le Repubbliche baltiche

ABSTRACT – In occasione della visita apostolica di papa Francesco nelle tre Repubbliche baltiche (Estonia, Lettonia e Lituania) dal 22 al 25 settembre prossimo, è opportuno percorrere sinteticamente le vicende storiche di questi Paesi, anche dal punto di vista geopolitico,...