Il Papa e la crisi delle vocazioni: “Dobbiamo abituarci all’umiliazione”

Huffington Post · 16/12/2021

“Umiliati, umiliati! Non so se mi sono spiegato. Dobbiamo abituarci all’umiliazione”. Parla della umiliazione dei numeri il Papa, il tema è la crisi di vocazioni. “Una cosa che richiama l’attenzione è il debilitarsi della Compagnia. Quando sono entrato in noviziato, eravamo 33.000 gesuiti. Ora quanti siamo? Più o meno la metà. E continueremo a diminuire di numero. Questo dato è comune a tanti Ordini e Congregazioni religiose. Ha un significato, – ha detto Bergoglio nel dialogo con i gesuiti nell’ultimo viaggio apostolico in Grecia e Cipro, reso noto dal direttore di Civiltà Cattolica, padre Antonio Spadaro – e noi dobbiamo chiederci quale sia”. […]

Leggi tutto su Huffington Post.

Correlati

La logica dell’inesplicabile

Sabato 4 dicembre, alle 18,45, a conclusione della prima giornata del suo viaggio apostolico in Grecia, papa Francesco è rientrato in Nunziatura dove, ad attenderlo, c’era un gruppo di sette dei nove gesuiti che lavorano in Grecia, cioè i membri...