Dieci nuovi cardinali che indicano l’Africa come eredità del Pontificato di Francesco

Huffington Post · 01/09/2019

[…] Su un totale di 13 cardinali che saranno nominati (tre sono ultra ottantenni, non elettori , che vengono così ringraziati della loro opera per la Chiesa) ci sono un esponente dei Missionari d’Africa, dei missionari comboniani , dei Salesiani, dei Capuccini , e dei Poveri servi della Divina  Providenza. E ben tre sono gesuiti. Uno di questi, padre  Michael Czerny, che è il capo operativo  della sezione migranti del Dicastero per lo sviluppo umano integrale (la sezione che il Papa ha voluto riservare a sé) ha dichiarato di non aver saputo nulla in anticipo, si trova in Brasile per un incontro preparatorio del prossimo Sinodo sull’Amazzonia, lo ha avvisato un confratello gesuita su Whatsapp, questa mattina. In più Czerny è un semplice prete, non è neppure vescovo ( come richiesto dal codice di diritto canonico), anche se il Papa può ordinarlo prima del Concistoro, oppure lasciarlo prete. Autore della Civilità cattolica, come ha ricordato il direttore Antonio Spadaro in un tweet insieme all’arcivescovo di Lussemburgo, Jean-Claude Hollerich, con la sua difesa dell’Europa, anche lui prossimo cardinale. […]

Leggi tutto su Huffington Post