Così Bergoglio spiega ai gesuiti come combattere il clima d’odio

Formiche · 14/02/2019

Un giorno, in volo per Roma, il cardinale Jorge Mario Bergoglio incontrò un vescovo al quale chiese notizie sul processo di beatificazione di monsignor Romero, assassinato mentre celebrava a San Salvador. La risposto fu chiara: “non accadrà mai, sarebbe come canonizzare il marxismo”. Lo ha rivelato lo stesso Bergoglio conversando con una trentina di gesuiti durante il suo viaggio a Panama, conversazione che ora viene pubblicata da La Civiltà Cattolica. È questo il punto più importante del lungo documento? No, ma è certamente rilevante che il papa dica che molti esponenti della Chiesa latinoamericana di quei tempi “erano molti vicini ai regimi di allora, erano molto inseriti”. Per loro, prosegue l’uomo che tiene un lembo della tonaca insanguinata di Romero con sé, Romero non era neanche cristiano. […]

Leggi tutto su Formiche

Correlati

«Giocarsi la vita»

Alle 15,45 del 26 gennaio 2019 papa Francesco ha incontrato nella Nunziatura di Panama 30 gesuiti della provincia centroamericana, che comprende i territori di Panama, Costa Rica, Nicaragua, El Salvador, Honduras e Guatemala. Tra di loro, il provinciale, p. Rolando...