L’EMERGENZA EDUCATIVA SECONDO I PADRI DELLA CHIESA

Quaderno 3795-3796

pag. 253

Anno 2008

Volume III

2 agosto 2008

La produzione di opere pedagogiche da parte di autori ecclesiastici della tarda antichità è impressionante. Essa è indice di una prossimità tra pensiero patristico e pedagogico. Considerato il carattere bi-direzionale del processo educativo, appare chiaro il fatto che i Padri della Chiesa erano in grado di riconoscere nell’educazione una nozione chiave per comprendere la bi-valenza dell’agire di Dio nei confronti dell’essere umano. Secondo san Massimo il Confessore, educazione significa anche un processo di avvicinamento di Dio stesso all’uomo. L’Autore insegna teologia all’Università Gregoriana.