IL DISCERNIMENTO MANAGERIALE

Quaderno 3965

pag. 373

Anno 2015

Volume III

La dimensione spirituale del discernimento non è riservata alle scelte tra la vita religiosa e la vita secolare. Il discernimento manageriale non cerca innanzitutto la redditività o la sicurezza dell’impresa, ma ciò che dà senso al lavoro manageriale. Per questo esso tende solo indirettamente alla decisione, ma elabora prima di tutto le motivazioni del manager. Queste sono sostenute dai valori, dai sentimenti e dall’immaginazione. Il manager deve prendere coscienza, poi mettere alla prova le sue motivazioni, in modo da non rinchiudersi nell’illusione di fare bene quando si compiace di mostrare valori, di basarsi su sentimenti e di confondere ciò che egli immagina con ciò che è. Più in generale, questo articolo propone un percorso semplice e pratico per un discernimento spirituale nella vita corrente. 

Acquista il Quaderno