NASCE «1850». UNA NUOVA NEWSLETTER DE «LA CIVILTÀ CATTOLICA»

A 170 anni dalla fondazione, la rivista crea nuove piattaforme di lettura.

9 Gennaio 2020
Voiced by Amazon Polly

Il 9 gennaio 1850 Pio IX chiese al Padre generale dei gesuiti di fondare la rivista La Civiltà Cattolica. Il 9 gennaio 2020 nasce 1850 la nostra nuova newsletter.

La testata – una data – intende celebrare l’intuizione originaria dei fondatori della rivista della quale ricorrono i 170 anni di fondazione. Il carattere utilizzato, il bodoni, è quello usato per la copertina dagli anni ’70 fino al 2013.

1850 è un nuovo prodotto editoriale: una newsletter quindicinale che si unisce a quella già attiva da tempo per presentare il fascicolo in uscita.

1850 conterrà un editoriale in forma di tweet e alcuni contenuti aperti che pescano dalla produzione attuale e dal passato. Sarà presente pure uno spazio che suggerisce la lettura di un contenuto esterno alla nostra rivista: ci serve lo sguardo degli altri. Sarà presente anche sezione bibliografica.

Con 1850 la rivista intende farsi presente sia ai suoi lettori abituali sia a un pubblico più ampio, proponendo il proprio modo di affrontare le grandi questioni del momento.

Guarda il numero 1 di 1850.

— Per ricevere GRATUITAMENTE le nostre 2 newsletter, ci si può iscrivere qui. —

 In questi ultimi anni la rivista si è ripensata graficamente e ha seguìto anche le evoluzioni della comunicazione contemporanea, diffondendo il suo messaggio su tutte le principali reti sociali (Twitter, Facebook, Instagram, Telegram), potenziando il suo sito web, creando un’applicazione per i dispositivi mobili, rendendo i fascicoli disponibili anche per tutti gli e-reader, e introducendo l’audiolettura, anche sulla piattaforma Storytel. La rivista si identifica con tutte le piattaforme nelle quali comunica il suo messaggio, creando conversazione viva in chi ci segue e ci legge.

1850-2020. «La Civiltà Cattolica» compie 170 anni

La Civiltà Cattolica ha appena compiuto 170 anni. L’itinerario della nostra rivista nella storia è lungo. Il paesaggio attorno è cambiato col tempo. Ma il nostro occhio è rimasto vigile. In questo percorso ci sono stati momenti di stanchezza e...