Spadaro: il Papa ci esorta a essere aperti e liberi in dialogo col mondo

radiovaticana.va · 10/02/2017

Inquietudine, incompletezza, immaginazione. Il discorso di Papa Francesco, rivolto ieri alla comunità di Civiltà Cattolica, è ruotato attorno questi tre punti. Un discorso ampio che ha sottolineato l’importanza del numero 4000 della rivista dei gesuiti, fondata 167 anni fa che vede ora la nascita di nuove edizioni in inglese, spagnolo, francese e coreano. Alessandro Gisotti ha chiesto al direttore di Civiltà Cattolica, padre Antonio Spadaro, di soffermarsi sui contenuti più forti del discorso del Papa.

Leggi e ascolta tutto

Correlati

Discorso del Santo Padre Francesco alla comunità de "La Civiltà Cattolica"

Cari scrittori del Collegio della Civiltà Cattolica, cari collaboratori laici, sono contento di incontrarvi insieme agli altri gesuiti della Comunità, alle suore e a tutti coloro che collaborano con voi nella vita della rivista e nell’amministrazione della casa nella quale...

Quattromila quaderni de «La Civiltà Cattolica»

Da 167 anni, cioè sin dal 1850, La Civiltà Cattolica intende offrire ai suoi lettori la condivisione di un’esperienza intellettuale illuminata dalla fede cristiana e profondamente innestata nella vita culturale, sociale e politica dei nostri giorni. Con il presente quaderno...