Astrobiologia e teologia unite alla ricerca della vita extraterrestre

ilfoglio.it · 24/03/2017

“Quale ricerca astrobiologica potrebbe promuovere una comprensione teologica della creazione e della vita umana fondata sull’Incarnazione e animata da essa?”. E ancora, “come possono sostenersi a vicenda teologia e astrobiologia?”. Sono le due domande che il gesuita Andrea Vicini, docente al Boston College, pone in un lungo articolo che compare nell’ultimo numero de La Civiltà Cattolica. Prima di dare una risposta ai quesiti, è utile spiegare cosa sia l’astrobiologia e già qui sorge il primo problema, visto che essa “sta ancora definendo la propria specificità scientifica, i propri ambiti di ricerca, il proprio statuto disciplinare”.

Leggi tutto

Correlati

L’astrobiologia e noi

ABSTRACT — L’astrobiologia «studia l’origine e l’evoluzione della vita sulla Terra e la possibile varietà della vita altrove». Spesso confusa con la ricerca di intelligenza extraterrestre (Search for Extraterrestrial Intelligence, Seti), si tratta di un ambito di ricerca scientifica interdisciplinare...